Vai ai contenuti

diaconi a senigallia

news

domenica 25 novembre 2007

Quattro nuovi diaconi a Senigallia

La famiglia diaconale cresce. Oggi pomeriggio alle 18.00 S.E. Mons. Giuseppe Orlandoni ha ordinato quattro nuovi diaconi permanenti. Era un evento molto atteso dal momento che l’ultimo Diacono permanente ordinato nella Diocesi di Senigallia fu Giuseppe Vita, 17 anni fa. Si tratta di Bernardino Di Sarra, di Giovanni Di Ventura, di Marco Filonzi e di Giancarlo Girolimini.

Giovanni Di Ventura, Parrocchia di Ostra, 57 anni, è sposato ed ha una figlia.“Questa scelta vocazionale è maturata nel corso degli anni. Ho iniziato il mio servizio all’altare come ministrante all’età di sei anni, accompagnato da mia madre, in una parrocchia della città di Fermo, nella quale risiedevo. Poi ho proseguito a Cagli, dove mio padre, militare dell’arma, era stato trasferito e quindi di nuovo a Fermo, fino all’età di 18 anni. Da circa quarant’anni risiedo in Ostra, dove ho maturato le mie esperienze spirituali ed umane più significative: l’incontro con mia moglie Laura; la condivisione di un cammino, con un gruppo di giovani universitari prima e con il Movimento di Comunione e Liberazione poi. In seguito ci sono stati il Matrimonio, la nascita di Chiara, l’impegno in Parrocchia come Ministro ausiliario dell’Eucarestia ed il lavoro che svolgo da 21 anni presso la Casa di cura Villa Silvia. Sei anni fa mi sono iscritto al Corso per Ministeri istituiti, che oltre a fornirmi gli strumenti culturali per approfondire la mia fede, mi ha aiutato a capire che il Signore mi chiamava ad un servizio più generoso, improntato alla carità in favore della Chiesa. Da qui le tappe successive del cammino diaconale fino ad oggi”.

Marco Filonzi, parrocchia di Marina di Montemarciano, 61 anni, è sposato ed ha 2 figli.“Non ci sono state delle esperienze particolari che mi hanno portato a prendere questa decisione. E’ stato un cammino iniziato da giovane che poi si è fermato e verso i quarant’anni è ripreso con la voglia di riscoprire una fede messa per un po’ nel dimenticatoio. Negli anni ’80 ho cominciato a ripercorrere il cammino spirituale, che poi è arrivato a questa maturazione, all’impegno attuale”.

Giancarlo Girolimini, della parrocchia di Belvedere, ha 61 anni, è sposato ed ha una figlia.“Ho maturato questa decisione durante la ricerca di qualcosa di più, in seguito ad una disgrazia in famiglia. Sicuramente con l’ordinazione ci saranno degli impegni in più ma a livello spirituale non cambierà molto.In Parrocchia faccio parte del gruppo di preghiera del Rinnovamento dello Spirito e pian piano mi sono affiancato al sacerdote partecipando alle varie attività”

Bernardino Di Sarra, Parrocchia di Pianello di Ostra, 50 anni, è sposato ed ha 4 figli.“Diversi anni fa aiutavo un Ministro ausiliario per l’Eucarestia. Dopo aver svolto questo servizio, ho chiesto al Parroco di allora, don Umberto Gasperini, di poter fare direttamente io il Ministro ausiliario. Lui ha acconsentito, invitandomi a partecipare al Corso dei Ministeri, iniziato circa sei anni fa a Senigallia. Ho iniziato quel cammino e piano piano sono arrivato a questo passo finale”.


Webmaster

Torna ai contenuti