Vai ai contenuti

babbo natale

e v e n t i





DOCUMENTI E IMMAGINI










Sabato 22 dicembre 2018 alle ore 10 i bambini e gli adulti ricoverati nell’ Ospedale di Senigallia riceveranno la visita di Babbo Natale che porterà doni ai bambini e dolciumi agli adulti.
Il donare e regalare un sorriso è importante sia per i bambini e gli adulti ricoverati, sia per noi volontari; l’aiutare gli altri ti fa star bene.
La visita inizierà con il Reparto di Pediatria dove Babbo Natale, insieme ad alcuni ragazzi scouts e ad alcuni volontari, incontrerà i bambini ed i loro genitori.
Offrirà loro doni preparati dall’Associazione “un Tetto” e dagli scouts e li intratterrà con poesie e canti, creando un clima di allegria e di serenità.
Successivamente girerà per tutti i reparti, porterà un saluto agli ammalati ricoverati e offrirà dolciumi preparati dal Gruppo “Genitori testimoni di speranza”, così come aveva fatto nel Reparto di Pediatria.
Questa iniziativa, che si ripete ormai da venti anni, è meravigliosa ed emozionante.
Vede l’apporto di tanti che cercano di far sentire il calore del Natale anche in ospedale, in un momento di difficoltà personale dovuto alla malattia.
E’ organizzata attraverso una proficua collaborazione tra la Direzione Sanitaria di Presidio Ospedaliero Area Vasta 2, Raffaele Mandolini (Babbo Natale), l’Associazione “un Tetto” (Gruppo per l’Affido e l’accoglienza dei minori), i Gruppi Scouts “ AGESCI Senigallia 1” e “FSE Senigallia 1”ed il Gruppo “Genitori Testimoni di Speranza”.
Lo scopo è di alleviare le sofferenze dei bambini e degli ammalati ricoverati, cercando di portare un po’ di gioia , un sorriso, distrazione e speranza in un contesto caratterizzato spesso da preoccupazione, dolore e paura per le condizioni di salute.
Credere in Babbo Natale rappresenta il bisogno ed il sogno che anima i bambini e gli adulti: Babbo Natale è “magico”, evoca la dimensione della gratuità, del gesto del dono e dell’attenzione per l’altro.
Anche gli operatori sanitari non rimangono indifferenti a questo incontro e sono attratti dall’atmosfera di festa e di allegria che porta con sé . Vivono tutto questo come un’attenzione anche verso loro stessi.
Grazie Babbo Natale per ricordarci di non perdere la capacità di sognare, di sorridere, di divertirci e di dare attenzione a chi soffre.
Pubblicato Giovedì 20 dicembre, 2018  alle ore 11:33.


Babbo Natale in visita in Ospedale: un po’ di gioia per gli ammalati.-
 
Senigallia 20/12/2018 - Sabato 22 Dicembre 2018 alle ore 10 i bambini e gli adulti ricoverati nell’ Ospedale di Senigallia riceveranno la visita di Babbo Natale che porterà doni ai bambini e dolciumi agli adulti.
La visita inizierà  con il Reparto di Pediatria dove Babbo Natale,  insieme ad alcuni ragazzi scouts  e ad alcuni volontari, incontrerà i bambini ed i loro genitori.
Offrirà loro doni  preparati dall’Associazione “un Tetto” e dagli  scouts  e li intratterrà con poesie e canti, creando un clima di allegria e di serenità.Successivamente girerà per tutti i reparti, porterà un saluto  agli  ammalati ricoverati e offrirà dolciumi preparati dal Gruppo “Genitori  testimoni di speranza”, così come aveva fatto nel Reparto di Pediatria.
Questa iniziativa, che si ripete ormai da  venti anni, è meravigliosa ed emozionante.
Vede l’apporto di tanti che cercano di  far sentire il calore del  Natale anche in  ospedale, in un momento di difficoltà personale dovuto  alla malattia.
E’ organizzata  attraverso una proficua collaborazione tra la  Direzione Sanitaria di Presidio Ospedaliero  Area Vasta 2, Raffaele  Mandolini (Babbo Natale), l’Associazione “un Tetto” (Gruppo per l’Affido  e l’accoglienza dei minori), i Gruppi Scouts “ AGESCI Senigallia 1” e  “FSE Senigallia 1”ed  il Gruppo “Genitori Testimoni di Speranza”.
Lo scopo è di alleviare le sofferenze dei bambini e degli ammalati  ricoverati, cercando di portare un po’ di gioia , un sorriso, distrazione e speranza in un contesto caratterizzato spesso da  preoccupazione, dolore e paura per le condizioni di salute.
Credere  in Babbo Natale rappresenta il bisogno ed il sogno che anima  i bambini  e gli adulti: Babbo Natale è “magico”, evoca la dimensione  della gratuità, del gesto del dono e dell’attenzione per l’altro.
Il donare e regalare un sorriso è importante sia  per i bambini e gli  adulti ricoverati, sia per noi volontari; l’aiutare gli altri ti fa  star bene.Anche gli operatori sanitari  non rimangono indifferenti a questo  incontro e sono attratti dall’atmosfera di festa  e di allegria che porta con sé . Vivono tutto questo come un’attenzione anche verso loro  stessi.
Grazie Babbo Natale per ricordarci di non perdere   la capacità di  sognare, di sorridere, di divertirci e di dare  attenzione a chi soffre.

da Asur Marche
Area vasta 2    
Liliana del gruppo genitori Testimoni di Speranza,
ha accompagnato Raffaele nella distribuzione dei dolci
all'ospedale di Senigallia il 22 dicembre 2018




Babbo Natale arriva anche all’Ospedale
di Senigallia
La visita è attesa per venerdì 22 dicembre 2017.

Venerdì 22 dicembre i bambini e gli adulti ricoverati all’ Ospedale di Senigallia riceveranno la visita di Babbo Natale, che porterà doni ai bambini e dolciumi agli adulti.

La visita  inizierà alle ore 10.00 con l’U.O. di Pediatria, dove Babbo Natale,  insieme a ragazzi scout e ad alcuni volontari, incontrerà i bambini,  offrirà loro doni preparati dall’Associazione “un Tetto” e dagli scout e  li intratterrà con poesie e canti, creando un clima di allegria e di  serenità.        
                                                                                   
Successivamente, girerà per tutti i reparti, porterà un saluto ai pazienti ricoverati e offrirà dei dolci preparati dal gruppoGenitori testimoni di speranza”.

Questa iniziativa,  che si ripete ormai da quasi vent’anni, vede l’apporto di tanti che  cercano di far sentire il calore del Natale anche in ospedale, in un  momento di difficoltà personale dovuto alla malattia. E’ organizzata  grazie alla collaborazione tra la Direzione Medica di Presidio  Ospedaliero dell’Area Vasta 2, Raffaele Mandolini (Babbo Natale),  l’Associazione “un Tetto” (Gruppo per l’Affido e l’accoglienza dei  minori), il gruppo Scout “AGESCI Senigallia 1”, il gruppo “Genitori testimoni di speranza”.

Lo scopo  è alleviare le sofferenze dei bambini e dei degenti adulti, cercando di  portare un po’ di gioia, sollievo, distrazione e speranza in un  contesto caratterizzato spesso da preoccupazione, dolore e paura per le  condizioni di salute. Credere in Babbo Natale rappresenta il bisogno e  il sogno: Babbo Natale è magico, evoca la dimensione della gratuità, del  gesto del dono e dell’attenzione per gli altri”.
Pubblicato Mercoledì 20 dicembre, 2017
Redazione  Senigallia Notizie
Babbo Natale arriva in pediatria
tratto da:"del 18.12.2017.
18/12/2017 - Venerdì 22 dicembre i bambini e gli adulti ricoverati all’ Ospedale  di Senigallia riceveranno la visita di Babbo Natale, che porterà doni ai  bambini e dolciumi agli adulti.

La visita inizierà alle ore 10.00 con l’U.O. di Pediatria, dove  Babbo Natale, insieme a ragazzi scout e ad alcuni volontari, incontrerà i  bambini, offrirà loro doni preparati dall’Associazione “un Tetto” e  dagli scout e li intratterrà con poesie e canti, creando un clima di  allegria e di serenità. Successivamente, girerà per tutti i reparti,  porterà un saluto ai pazienti ricoverati e offrirà dei dolci preparati  dal gruppo “Genitori testimoni di speranza”. Questa iniziativa, che si  ripete ormai da quasi vent’anni, vede l’apporto di tanti che cercano di  far sentire il calore del Natale anche in ospedale, in un momento di  difficoltà personale dovuto alla malattia.

E’ organizzata grazie alla collaborazione tra la Direzione Medica di  Presidio Ospedaliero dell’Area Vasta 2, Raffaele Mandolini (Babbo  Natale), l’Associazione “un Tetto” (Gruppo per l’Affido e l’accoglienza  dei minori), il gruppo Scout “AGESCI Senigallia 1”, il gruppo “Genitori  testimoni di speranza”. Lo scopo è alleviare le sofferenze dei bambini e  dei degenti adulti, cercando di portare un po’ di gioia, sollievo,  distrazione e speranza in un contesto caratterizzato spesso da  preoccupazione, dolore e paura per le condizioni di salute. Credere in  Babbo Natale rappresenta il bisogno e il sogno: Babbo Natale è magico,  evoca la dimensione della gratuità, del gesto del dono e dell’attenzione  per gli altri.
da Asur Marche
Area vasta 2
Babbo Natale in visita a bambini e adulti
all’Ospedale di Senigallia.Tratto da:notizie del 20 dicembre 2016.


“Sabato 24 dicembre 2016 i bambini e gli adulti ricoverati presso l’Ospedale di Senigallia riceveranno la visita di Babbo Natale,che porterà doni ai bambini e dolciumi agli adulti.


La visita inizierà alle ore 9.30 con l’U.O. di Pediatria, dove Babbo Natale, insieme ad alcuni ragazzi scout ed alcuni volontari, incontrerà i piccoli, offrirà loro doni preparati dall’Associazione “un Tetto” e dagli scout e li intratterrà con poesie e canti, creando un clima di allegria e di serenità. Successivamente, girerà per tutti i reparti, porterà un saluto ai degenti e offrirà dei dolci preparati dal Gruppo Genitori Testimoni di Speranza. Questa iniziativa, che si ripete ormai da quasi vent’anni, vede l’apporto di tanti che cercano di far sentire il calore del Natale anche in ospedale, in un momento di difficoltà personale dovuto alla malattia.

E’ organizzata attraverso una proficua collaborazione tra la Direzione Medica di Presidio Ospedaliero Area Vasta 2, Raffaele Mandolini (Babbo Natale), l’Associazione “un Tetto” (gruppo per l’affido e l’accoglienza dei minori), il gruppo Scout “AGESCI Senigallia 1”, il gruppo “Genitori Testimoni di Speranza”. Lo scopo è di alleviare le sofferenze delle persone ricoverate, cercando di recare un po’ di gioia, sollievo, distrazione e speranza in un contesto caratterizzato spesso da preoccupazione, dolore e paura per le condizioni di salute. Credere in Babbo Natale rappresenta il bisogno e il sogno che anima i bambini e gli adulti: Babbo Natale è “magico”, evoca la dimensione della gratuità, del gesto del dono e dell’attenzione per l’altro”.

da D.ssa Laura Fausta Rota
P.O. Responsabile URP
Area Vasta 2 - Senigallia



Babbo Natale all'Ospedale di Senigallia  il giorno 23 . 12 . 2015






      Santo Natale
     La Luce
     La luce guardò in basso
     e vide le tenebre:
    “La' voglio andare” disse la luce.
     La pace guardò in basso
     e vide la guerra:
    “La' voglio andare” disse la pace.
    L’amore guardò in basso
   e vide l’odio:
   “La' voglio andare” disse l’amore.
     Così apparve la luce
     e inondò la terra
    cosi apparve la pace
    e offrì riposo;
   così apparve l’amore
     e portò la vita.
    “E il verbo si fece carne
     e dimorò in mezzo a noi”.


     Giuseppe Pellegrino (poeta foggiano)



Associazione "Genitori Testimoni di Speranza", assieme a babbo Natale e gli Scaut hanno fatto gli auguri ai malati dell'ospedale portando un piccolo dono.(Natale 2011).-

Babbo Natale porta doni ai piccoli pazienti dell'ospedale

Come ogni anno, il 23 dicembre, dalle ore 10.00 alle ore 12.30, Babbo Natale ha portato gli auguri a tutte le Unità Operative del Presidio Ospedaliero della Zona Territoriale n.4 di Senigallia.

da Asur 4 - dicembre 2008.-
Babbo Natale ha portato piccoli doni offerti dalle Associazioni Clown Ciofega, Associazione genitori testimoni di speranza e Gruppo Scout Duomo. Un modo per essere vicini e portare un sorriso soprattutto ai piccoli pazienti ricoverati in Ospedale nel periodo delle festività natalizie.


Webmaster
Torna ai contenuti